News

Con Playtronica i controller sono… alla frutta!

Mentre il mondo in cui viviamo scoraggia il tocco e l’interazione suggerendo il distanziamento, un’azienda tedesca trasforma la pelle umana in uno speciale strumento musicale

Lo studio di tecnologia creativa Playtronica di Berlino ha trovato il modo di controllare la propria composizione musicale praticamente con qualsiasi oggetto: comprese la frutta e la verdura. I suoi dispositivi elettronici trasformano un tocco qualsiasi in note MIDI trasformando qualsiasi cosa in un controller. Persino il corpo umano. Creando un circuito tra un determinato dispositivo e un preciso oggetto, la gestione passa a un processore; quando si tocca uno strumento, il circuito permette al segnale di essere associato alla riproduzione di uno specifico suono.

È un routing molto semplice che rientra nell’infinita pratica del circuit bending per modificare in maniera creativa, attraverso semplici cortocircuiti, dispositivi e apparecchi elettronici a bassa tensione o strumenti elettronici alimentati a pile.

Gli strumenti di Playtronica sono progettati per funzionare con materiali organici e soprattutto qualsiasi cosa abbia acqua all’interno. Il fondatore del brand tedesco, Sasha Pas, supportato nel lavoro dal tecnico creativo Andrey Manirko, dal designer Aglaya Demidenko, dalla compositrice Olga Maximova e dal gestore del progetto Vincent De Malherbe, spiega che le schede si collegano all’hardware con estrema semplicità: “Software o sintetizzatori basati su precisi browser e possono essere utilizzati per live, installazioni e workshop”.

Playtron è progettato per funzionare con un massimo di 16 oggetti utilizzando cavi e clip, mentre TouchMe può essere usato per fare musica attraverso il corpo umano. “Entrambe le interfacce emulano un dispositivo di input Midi che si collega a un computer tramite USB e può controllare vari sintetizzatori online tramite l’API MIDI Web, aggiunge Pas. Per attivare la scheda TouchMe e riprodurre musica due persone possono toccare le superfici di contatto (posizionate lateralmente) e utilizzare la propria pelle. Il controller funziona misurando i valori di resistenza tra le aree di contatto, convertite in note e trasformando l’epidermide in una specie di tastiera. La scheda, così, invia le note come segnali Midi all’interfaccia online desiderata.

Playtronica è stata creata nel 2014 da Pas con l’obiettivo di ampliare l’educazione musicale costruendo strumenti presi direttamente dalla vita quotidiana. Pas ha collaborato con marchi come Hermes, Issey Miyake, IKEA e Nike, oltre che con musei come il Centro Pompidou di Parigi e il Palais di Tokyo.

“La nostra idea è collegare gli esseri viventi a normali oggetti in un’infinita catena elettrica e misurare l’intensità del tocco umano, che è tecnicamente un cambiamento nella resistenza della stessa elettricità”, spiegano da Playtronica. “Di solito non ci pensiamo, ma i nostri corpi sono vere e proprie batterie che usano elettricità per la comunicazione tra il cervello e le altre parti del corpo. Il futuro della tecnologia è un’estensione delle possibilità umane: un’amplificazione dei sensi e un processo di progettazione per nuove modalità sensoriali. Il domani sarà molto divertente”, assicura Pas.